Mondo Pc Blog, Informatica pratica

FALSE EMAIL CON VIRUS DA FINTO MITTENTE AGENZIA DELLE ENTRATE

undefinedAttenzione alle false mail dell'Agenzia delle Entrate: contengono un virus!


Ecco l'elenco dei mittenti utilizzati:

assistenzaweb@agenziaentrate.it

messages@mailagenziaentrate05.top

con oggetto “Lettera di sollecito”.

Le Entrate invitano coloro che ricevono queste email a cancellarle immediatamente.

In una delle email si invita il destinatario a scaricare un modulo per richiedere un rimborso parziale del canone Tv. Nell'altra tipologia di email si chiede ai contribuenti di regolarizzare la propria posizione scaricando un apposito modulo e versando una determinata somma. Le email si concludono con l'indicazione di alcuni numeri telefonici, relativi agli uffici delle Entrate. Tutte le informazioni contenute nelle email in questione sono false: l'Agenzia consiglia di cestinarle senza aprirle.

Eliminare un messaggio su WhatsApp entro 7 minuti dal suo invio

undefinedLa funzione sarà attiva solo se mittente e destinatario avranno la versione più aggiornata dell’app controllata da Facebook, senza dimenticare che i riceventi potrebbero vedere il messaggio prima di riuscire a cancellarlo.

Quando l’eliminazione per tutti di un messaggio avviene con successo, il testo cestinato verrà sostituito dalla frase «Questo messaggio è stato eliminato».

Non solo testi: è possibile anche eliminare contenuti multimediali come foto, video e GIF. Il procedimento è lo stesso, e i minuti a disposizione sono sempre 7!

Bad Rabbit, un nuovo malware

undefined

Il malware Bad rabbit, appare come un’installazione di Adobe Flash e colpisce in caso di accesso a determinati siti infettati. Bad Rabbit sembra avere infatti dei bersagli ben precisi: agenzie di stampa, Istituzioni pubbliche e network aziendali in possesso di pc Windows.
Una volta infettato, sul proprio computer compare un messaggio a lettere arancioni su sfondo nero che cliccandoci sopra rimanda ad un sito appartenente al deep web (la parte più oscura e nascosta del web) dove viene richiesto un riscatto di 0,05 bitcoin (circa 230 euro).
Microsoft ribadisce quanto sia importante fare sempre un back up dei dati e creare password ad alto grado di sicurezza. Per questo ha deciso di mettere a disposizione sul proprio sito una guida contente tutte le misure da prendere per proteggere il proprio computer da Bad Rabbit, di seguito il link:

https://blogs.technet.microsoft.com/mmpc/2017/10/23/stopping-ransomware-where-it-counts-protecting-your-data-with-controlled-folder-access/

Il sistema Bebè care: Samsung e Chicco per la salute dei bambini

undefinedChicco e Samsung hanno collaborato per un progetto innovativo: un seggiolino intelligente (anzi due, uno per i neonati e uno per i più grandi) che dialoga con il cellulare di chi è alla guida e in caso di emergenza segnala la posizione dell’auto ai parenti prossimi tramite un sms.

Un dispositivo salvavita integrato che sarà commercializzato a partire da giugno del 2018. 

Il sistema «Bebè Care» in realtà oltre al seggiolino prevede anche un altro meccanismo (ancora a livello di studio) che consentirà di monitorare i movimenti del bambino nel suo lettino tramite un’app che si collega agli altri device Samsung come la televisione e i frigoriferi di nuova generazione che hanno uno schermo incorporato.

Il seggiolino ha una batteria con una durata di quattro anni e dialoga con il cellulare Samsung più vicino tramite il bluethooth. Nel caso in cui il bambino dovesse restare in auto partiranno gli sms verso una serie di numeri collegati.

PIXEL BUDS, LE CUFFIE CON TRADUTTORE INTEGRATO

undefined

Google ha ufficializzato il suo primo modello di cuffie: chiamate Google Pixel Buds, sono cuffie Bluetooth che fanno dell'integrazione di Google Assistant uno dei principali punti di forza.

Le Pixel Buds vengono vendute in una custodia che contiene una batteria da 620 mAh. Quando inserite nella custodia, la batteria da 120 mAh delle cuffie si ricarica in automatico. L'autonomia è stimata in 5 ore.

L'accoppiamento con gli smartphone con Android Marshmallow o superiori avviene automaticamente all'apertura della custodia, con una funzionalità chiamata "Fast Pair" che ricalca quella delle AirPods di Apple.

Non è prevista la commercializzazione delle Pixel Buds al di fuori di Stati Uniti e Canada, dove saranno vendute a 159$.

Fonte:"http://www.hwupgrade.it/news/telefonia/google-pixel-buds-le-cuffie-con-traduttore-integrato-e-google-assistant_71540.html"

Discussioni più recenti → Home ← Discussioni più vecchie